Smart card: risposte alle domande più frequenti

Scritto da

Dal punto di vista estetico, una smart card assomiglia ad una carta di credito o ad un bancomat, che al suo interno presenta un microchip nel quale vengono crittografati i dati del cliente. Si tratta, cioè, di una tessera plastificata.

Diversamente dall’uso di una convenzionale password, le smart card sono dei supporti fisici che, anche qualora smarriti o rubati, non sono utilizzabili se non si conosce il PIN di accesso. In questo senso, la smart card è un supporto che possiede un grado di sicurezza in più rispetto ad altre forme di protezione di dati come le password.

Perchè la smart card garantisce una maggiore protezione dei dati?

La smart card è un dispositivo di firma digitale molto personale. Al momento della registrazione, il cliente sceglie un codice PIN che viene memorizzato all’interno della carta e che solo il titolare conosce. La circolazione della smart card garantisce una maggiore protezione dei dati in esso contenuti e gli permette di apporre firme digitali su qualunque pratica telematica in totale sicurezza. Il microchip della smart card contiene la chiave privata dell’utente e il certificato digitale.

Cosa si intende per firma digitale?

La firma digitale equivale a tutti gli effetti alla classica firma su carta, ma in versione digitale. Attraverso la firma digitale si identifica la validità e l’autenticità di un documento riguardante qualunque tipo di dati (file, documenti, messaggi, lettere). L’identità del titolare garantisce la veridicità dei dati riportati, la paternità del documento, la segretezza dell’informazione contenuta al suo interno e la sicurezza della provenienza.

Cos’è un lettore smart card?

Il lettore per le smart card è un dispositivo indispensabile per la lettura di una smart card. Il lettore è un dispositivo esterno che viene installato nel computer o che viene connesso al PC tramite cavo usb o porta seriale che, attraverso appositi software, è in grado di leggere i dati presenti in una smart card. I lettori di ultima generazione consentono di mantenere i più elevati livelli di sicurezza inerenti il commercio elettronico.

smart card  domandeCome si accede con una smart card ad un computer con sistema operativo Windows?

Per gli utenti di Windows l’utilizzo della smart card è estremamente semplice. Dopo aver connesso o inserito nel computer un lettore per smart card ed avervi inserito la carta, è sufficiente premere contemporaneamente CTRL+ALT+CANC. Si aprirà una schermata per l’accesso: selezionare “Cambia utente”. Apparirà, tra le altre, l’icona della smart card. Cliccare sull’icona, digitare il PIN e premere INVIO.
A quel punto si è automaticamente in grado di accedere a tutti i propri dati.

Qual è la differenza tra una smart card ed una tessera magnetica?

La smart card, diversamente dalla tesserina elettronica (come ad esempio le tesserine punti dei supermercati) non è un dispositivo magnetico, bensì elettronico. Le smart card presentano, sul lato superiore, tra i 6 e gli 8 contatti elettrici a forma rettangolare e non presentano la banda magnetica presente invece nelle tessere magnetiche tradizionali.

Diversamente dalle tessere magnetiche, le smart card integrano al loro interno circuiti integrati veri e propri, come memorie e microprocessori. A differenza delle carte a banda magnetica, le smart card non si possono smagnetizzare col tempo, possono contenere un maggior numero di informazioni e, soprattutto, possono interfacciarsi con i dispositivi elettronici (smartphone, PC, tablet). Infine, contenendo algoritmi di crittografia, presentano protezioni per qualunque tipo di transazione.

Quali dati può contenere una smart card?

Le smart card di ultima generazione sono molto complesse e contengono microchip in grado di proteggere dati ed informazioni sensibili dell’utente, come numeri di carta di credito o bancomat, codice fiscale, dati anagrafici utilizzabili e visualizzabili solo dal titolare che possiede la chiave di lettura.

Come funziona la smart card modello SLE 4442?

Questa smart card appartiene alla gamma delle smart card a memoria protetta. Queste sono oggi fra le smart card più diffuse e sono in grado di integrare sia una zona di memoria interna che una logica aggiuntiva in grado di proteggere i dati da utenti non autorizzati. Il PIN, necessario per visualizzare, modificare ed utilizzare i dati, viene memorizzato in una zona di memoria interna alla carta, diversa da quella in cui si trovano i dati stessi e non è leggibile dall’esterno.

Che tipo di smart card sono offerte da Partner Data?

Partner Data offre un’ampia gamma di smart card: a memoria, a memoria protetta, a processore e TokenUSB crittografici.