Piscine fuori terra: l’area ideale dove installarla

Scritto da

Acquistare una piscina rappresenta la migliore soluzione che si possa considerare per godere di un angolo relax e benessere.

È un accessorio che sta destando moltissimo successo non solo per la sua economicità ma anche per la versatilità e la funzionalità che offre soprattutto se si possiede un ampio giardino o un bel terrazzo.

Tra i modelli di maggiore successo annoveriamo le piscine fuori terra, oltre a vantare un prezzo molto basso, sono molto facili e veloci da installare. Tra le varie aziende Laghetto azienda di piscine, offre un’ampia varietà di modelli con un ottimo rapporto prezzo-qualità.

Ma attenzione: se l’intento è quello di farla durare il più a lungo possibile ci sono alcune accortezze da considerare, altrimenti oltre a danneggiarla si potrebbero manifestare delle situazioni alquanto spiacevoli per coloro che si trovano nelle vicinanze.

Dove installare una piscina fuori terra

La regola principale è che l’installazione avvenga su un terreno pianeggiante, privo di pendenze o irregolarità.

L’area di terreno deve sopportare il peso della piscina per tutto il tempo in cui resterà montata. Se si installa su terreni irregolari, si rischia un crollo che potrebbe causare probabili danni non solo alla piscina ma anche alle persone. Ecco perché si rivela di vitale importanza posizionarla in un’area stabile e ben compatta.

La zona ideale

Oltre a quanto detto in precedenza, ci sono altri accorgimenti da considerare.

Vediamoli nel dettaglio:

  • la superficie scelta deve essere priva di pietre, rametti, ogni sorta di oggetto affilato che potrebbe danneggiare il telo della piscina;
  • nel sottosuolo dell’area, è fondamentale che non ci siano tubature e né cavi di alcun tipo;
  • per non compromettere la qualità dell’acqua, evitare di posizionare la piscina nelle vicinanze di alberi perché il fogliame e il polline finiranno dentro l’acqua;
  • è importante collocarla in un luogo ben esposto alla luce del sole;
  • evitare il montaggio su balconi o su zone rialzate perché il peso dell’acqua potrebbe provocare un crollo.

Consigli da non dimenticare

La piscina va installata vicino ad una presa elettrica, naturalmente protetta da un interruttore differenziale, perché bisognerà attivare la pompa filtro.

Prima di montarla estirpare qualunque erbaccia presente perché se non si provvede alla rimozione, una volta appassita provocherà odori alquanto sgradevoli.

Tutte le indicazioni appena illustrate valgono per ogni tipologia di piscina, tuttavia per quelle rigide vige qualche regola in più in termini di stabilità.

Piscine fuori terra in legno e in lamiera

Per questi due modelli è necessario che la superficie risulti perfettamente piana per il montaggio, in altri termini, il suolo deve essere completamente livellato.

Per fare questo occorre che la procedura sia svolta con molta cura, dedicando il tempo dovuto.

Quando bisogna realizzare una soletta di cemento

Si rende necessaria la realizzazione di una soletta di cemento, nei seguenti casi:

  1. se la piscina ha una struttura autoportante, non è obbligatorio realizzarla;
  2. per tutti i modelli in cui è previsto l’interramento delle barre di acciaio diventa d’obbligo;
  3. per le piscine fuori terra in pietra ricostruita, la realizzazione della soletta di cemento è obbligatoria perché bisogna conferire alla struttura un alto grado di stabilità.